Week end sui colli bolognesi con Pupi Avati

in Dicono di noi » web, 15 Ottobre 2018

Con i consigli di Pupi Avati, con qualche storia di Alessandro Haber, i suggerimenti di Saul Nanni, abbiamo fatto un giro verso gli Appennini per scoprire un paese medioevale che non è sulle mappe, un castello magico di un moderno «stregone» e un ristorante per lasagne e crescentine.

La pianura padana è una pianura seria e senza scampo, con il sole che sorge dalla terra, fa il giro del cielo, e tramonta su altra terra. Un passaggio ipnotico che noi ci godiamo seduti a bere lambrusco nell’aia del Borgo dei Casoni nella Bassa bolognese. Siamo tra gli ultimi ospiti – quelli che non se ne vanno se non alla fine – della festa per il 50esimo anno dal primo ciak di Pupi e Antonio Avati. Il loro cinema, le loro storia, le atmosfere, le fotografie: è cominciato tutto qui, in questa campagna che sembra sempre fedele a se stessa, solida e presente, la normalità che diventa eccezione.

continua a leggere